Studio Olistico Maria Francesca Digiglio

Riflessologia Plantare e DISCIPLINE BIONATURALI
per il benessere psicofisico

GEMELLATO CON L'UNIVERSITA' POPOLARE STUDIO GAYATRI DI MONZA

Clicca qui per modificare il sottotitolo

Il BLOG dell'Anima

CUCINIAMO LA ZUCCA!

Pubblicato il 08 dicembre 2020 alle 08.55

La zucca è una miniera di vitamine A e C, Antiossidanti,  Calcio e Potassio. E' un alimento ricco di fibre, che aumentano in senso di sazietà e regolano le funzioni intestinali, è molto digeribile e fornisce pochissime calorie!

Inoltre si conserva benissimo nei mesi invernali al fresco e al buio ed è molto economica (che non guasta di questi tempi).

Si sposa benissimo nelle ricette con il riso, le carni e i formaggi.

Oggi, sebbene questo non sia un Blog di cucina,  vi voglio proporre una ricetta con questo meraviglioso ortaggio. Anzi da oggi vi proporrò ogni tanto delle gustose ricette di stagione, che ne dite?:)


Spicchi di Zucca con Polenta e Formaggio:


E' di facile esecuzione in circa 60 minuti


INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

400 gr di zucca, 250 gr di farina di polenta gialla precotta, 1 litro d'acqua, 200 gr di formaggio a scelta, 8 foglie di salvia, 150 gr di pomodorini ciliegini (o pelati nel caso non fossero disponibili), olio extravergine di oliva, pepe nero, sale.


PREPARAZIONE: Porta a ebollizione l'acqua, aggiungi un pizzico di sale e versa la farina gialla a pioggia, mescolando con una frusta. Cuoci la polenta per 10 minuti, versala su un foglio di carta da forno e lasciala raffreddare. Lava la zucca, tagliala a metà, elimina i semini e riducila a fettine sottili. Disponi le fettine di zucca su una teglia rivestita con carta da forno e condiscile con 4 cucchiai di olio, la salvia, i pomodorini e un pizzico di sale. Copri la teglia e cuoci quindi in forno preriscaldato a 200 ° per 15 minuti. Dopodichè si aggiunge la polenta tagliata a pezzetti, pepe a piacere, il formaggio a fettine e si rimette in forno per altri 15 minuti. Potremo quindi servire la nostra ricetta di zucca in tavola!!!:P


Categorie: Informazioni curiose

Pubblica un commento

Attenzione.

Oops, you forgot something.

Attenzione.

Le parole inserite non corrispondono al testo fornito. Riprova.

0 commenti